Tu sei qui

Franciacorta: eccellenze tra storia, cibo e vino

Organizzare una giornata in Franciacorta vuol dire unire, agli itinerari alla scoperta del territorio diversi appuntamenti dedicati alla degustazione di uno dei prodotti più famosi del luogo, vale a dire il vino. Chi conosce questa zona, rinominata così perché nel 774 da Carlo Magno, che vi si era stabilito con il suo accampamento, e che ravvisò tante somiglianze con la sua Francia, sa che qui le vigne cose che rappresentano un vero e proprio patrimonio culturale.
Calici e aperitivi in Franciacorta, infatti, non mancano, ma non sono le uniche opportunità rivolte a chi vi si recasse per una gita. Esplorare le colline, fare un giro in barca o sedersi a tavola per assaggiare le tante ricette locali sono alternative più che valide. L'importante è che tutto venga svolto come si conviene da queste parti, vale a dire con grande calma.

In questa piccola area alle porte di Brescia si fondono cultura enogastronomica e amore per la natura, senza tralasciare chi apprezza la storia e l'arte: si tratta di un luogo piuttosto frequentato sia dalla gente del posto sia  dai turisti, affascinati dagli scorci antichi e ricchi di storia. Al termine di una passeggiata alla scoperta di questi luoghi e dei loro tesori, visto che parliamo di vere e proprie eccellenze nel loro campo, vale però fare sosta in uno dei locali in Franciacorta dove assaggiare lo spumante DOCG: paglierino chiaro con bagliori lucenti, con spuma ricca e un sapore secco.

I Franciacorta si sposano benissimo con i salumi locali: prosciutto crudo, mortadella, bresaola e speck vengono incredibilmente esaltati dal sapore e dalla freschezza di questo tipo di spumante. Se il tempo ve lo permette, allora, fare aperitivo con il Franciacorta è altamente raccomandato!